giovedì 20 ottobre 2011

Sii folle...

foto di Marina

L’unico modo di fare un ottimo lavoro è amare quello che fai.

Se non hai ancora trovato ciò che fa per te, continua a cercare,
non fermarti, come capita per le faccende di cuore, saprai
di averlo trovato non appena ce l’avrai davanti.

E, come le grandi storie d’amore, diventerà sempre meglio
col passare degli anni. Quindi continua a cercare finché
non lo troverai. Non accontentarti. Sii affamato. Sii folle.

(Steve Jobs)

9 commenti:

  1. Quanto sono veri questi versi... accompagnati da queste belle foto.
    Ciao e buona giornata cara Robby. Tomaso

    RispondiElimina
  2. Bellissime parole!

    Buona serata
    Cri&Anna

    RispondiElimina
  3. Si, Steve Jobs è stato un grande uomo, soprattutto una persona carica di una grande umanità e vitalità e le sue parole fanno di lui un uomo generoso che voleva trasmettere agli altri la carica che aveva dentro.

    RispondiElimina
  4. ciao
    si trovo queste parole stupende.
    Ciao Tomaso, ciao Cri e Anna, Ciao Ambra, ciao Gianna.

    RispondiElimina
  5. é vero dovremmo essere più folli e affamati e non accontentarci dei piccoli obiettivi, perchè se li raggiungiamo siamo appagati e non cerchiamo altri scopi....
    ciao

    RispondiElimina
  6. parole bellissime!Grazie per il commento al blog!Si si li faccio con tutte le stoffe che vuoi,a seconda dei gusti!
    Scrivimi pure via mail per qualsiasi informazione!micro.bea@libero.it
    un bacio
    bea

    RispondiElimina
  7. Ciao angelo
    sono d'accordo con te.

    RispondiElimina

Rispondi

Lettori fissi

“Ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n.62, il presente Blog, non rappresenta una testata giornalistica in quanto sarà aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Certe immagini e scritti qui inseriti sono tratti da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo e saranno subito rimosse. Gli argomenti trattati dal blog sono frutto di riflessioni personali, qualora urtassero la suscettibilità di qualcuno siete pregati di segnalarlo.”