giovedì 28 gennaio 2016

Letture 2016 #01 Non volare via Sara Rattaro

Non volare via  - Sara Rattaro

Trama


Matteo è nato sordo. È il padre a essere volato via, perché ha deciso di fuggire dalle sue responsabilità. All'inizio non era stato facile crescere il piccolo Matteo. Eppure tutti si erano fatti forza in nome di un comandamento inespresso: restare uniti grazie all'amore. Ma è stato proprio l'amore a travolgere Alberto, un amore perduto e sempre rimpianto. Uno di quei segreti del passato che ti sconvolgono la vita quando meno te l'aspetti. Lo fa quando credi di essere al sicuro, perché sei adulto e sai che non ti può succedere. E poi ti trascina nell'impeto di inseguire i tuoi sogni. Ma adesso Alberto ha una famiglia che ha bisogno di lui.

Non volare via di Sara Rattaro, storia di una famiglia, del loro legame e delle loro scelte. Una storia che parla d'amore. Nella vita si fanno degli errori, a volte anche gravi, però dove ci sono stati legami forti si possono recuperare gli affetti anche quando si sbaglia. Romanzo che parla anche di disabilità e quello che questa influisce sulla famiglia. Si parla di Matteo e della sua sordità. Nella vita si fanno sempre delle scelte e per farlo bisogna decidere e questo può portare a perdere qualcosa di noi. E' stata una bella lettura, la Rattaro per me scrive bene, però non mi ha soddisfatto al 100%, forse perché mi aspettavo di più da questa lettura. Certi punti mi sono sembrati un po' troppo romanzati, da telenovela.
Per questo ultimo motivo non do 5 stelle ma 4.



Dal libro

  • Conosco le regole,
       il silenzio è mio amico.
       E quando ho paura,
       La mia voce sei tu.
  • Per essere straordinari non è necessario nascere perfetti.
  • Incolonniamo i numeri per far tornare bilanci, siamo rigorosi nel sistemare la scrivania e maniacali nel posizionare i calzini secondo il colore. Mettiamo a posto ricevute, contratti, la lavatrice, il motore se picchia in testa e le persone prepotenti. Lo facciamo perché ne siamo capaci,  è scritto nel nostro DNA ed è impossibile sottrarci. Ma quando si tratta della nostra vita ecco che arriva il caos, perché mettere in ordine significa trovare una logica, fare una selezione, quindi perdere qualcosa. O qualcuno.
  • 2^ regola - Mai attaccare se non si è perfettamente difesi.
  • "Internet! E' più economico di un investigatore privato..."
  • Siamo abituati a vedere sempre solo un lato della luna ed è così anche per la vita, ne vediamo solo un pezzo e lo confondiamo con l'intero. Quando riguardo noi non riusciamo ad accettare che qualcuno ne sappia di più, ma se accade, e ce ne rendiamo conto, ecco che la nostra luna è destinata a crollare.
  • Desiderare che il tempo si fermi e che una giornata duri all'infinito per stare con chi ami è davvero qualcosa di cui doversi rimproverare?
  • Goditi ogni cosa, ogni sogno e ogni progetto, perché domani potrebbe essere diverso.
  • 4^ regola: la miglior difesa è un buon attacco.
  • Le cose non sono mai completamente giuste o completamente sbagliate.
  • Ogni cosa si può mettere in ordine, i numeri come le lettere, le parole come i nomi. Ordinare significa selezionare, decidere, ma anche scegliere.

3 commenti:

  1. è un storia interessante però mi ha incuriosito molto

    RispondiElimina
  2. Da quel poco che ho letto, cara Robby, credo che sia molto bello questo libro.
    Ciao e buona giornata cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
  3. ciao
    grazie per essere passati di qua

    RispondiElimina

Rispondi

Lettori fissi

“Ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n.62, il presente Blog, non rappresenta una testata giornalistica in quanto sarà aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Certe immagini e scritti qui inseriti sono tratti da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo e saranno subito rimosse. Gli argomenti trattati dal blog sono frutto di riflessioni personali, qualora urtassero la suscettibilità di qualcuno siete pregati di segnalarlo.”